I 10 segreti della zucca

Come riconoscere una buona zucca? Come conservarla?

I 10 segreti della zucca
Pubblicato in
10 Segreti
con tag:

Molto dolce e gustosa, la zucca può essere impiegata in molti modi in cucina, ma qui vi sveleremo alcuni aspetti e curiosità che forse non conoscevate.

zucche

Le zucche contengono antiossidanti, come alfa-carotene, beta-carotene e beta-criptoxantina. Questi possono neutralizzare i radicali liberi, impedendo loro di danneggiare le cellule.

Il suo sapore dolce lo rende un ingrediente popolare in piatti come creme, torte e frittelle. Tuttavia, funziona altrettanto bene in piatti salati come verdure arrosto, zuppe e come condimento per la pasta.

Le zucche hanno una buccia molto dura, quindi è necessario un piccolo sforzo per tagliarle.

Lo sapevi che la zucca….

… grazie alla sua buccia molto dura, è stata utilizzata fino a non molti anni fa come contenitore per trasportare il vino?

Una volta tagliata la zucca, raccogli i semi e le parti fibrose, quindi affetta la zucca a spicchi.

Lo sapevi che la zucca…

… una volta essiccata poteva essere usata come strumento musicale? I semi al suo interno la trasformano infatti in una fantastica maracas!

  1. I semi sono anche commestibili e ricchi di sostanze nutritive che offrono molti altri benefici: ad esempio, i semi di zucca possono migliorare la salute della vescica e del cuore.
  2. La tradizione legata alla leggenda di Jack O’Lantern, fannullone buono a nulla a cui il diavolo diede un tizzone ardente e l’incombenza di indicare la strada verso gli inferi, ci ricorda che Jack metteva in una rapa svuotata per farlo durare più a lungo.
  3. Non tutti sanno che in origine l’ortaggio simbolo di Halloween era la rapa. Fu sostituita dalla zucca in seguito alla grande emigrazione degli irlandesi in America, a causa della scarsità di rape e della ricchezza di zucche nel Nuovo Continente.
  4. Secondo la tradizione, la lampada di zucca aiuta a tenere lontani gli spiriti maligni.
  5. Grazie alle proprietà lenitive e antiossidanti dell’olio e dei semi di zucca si possono creare preparati di bellezza anti-età. Schiacciando una fetta di zucca bollita e mescolandola con un cucchiaio di succo di limone biologico, si ottiene una maschera lenitiva e purificante da stendere sul viso.
  6. La parola “zucca” compare per la prima volta nella fiaba di Cenerentola. Un esploratore francese nel 1584 li chiamò per la prima volta “gros melons”, che fu tradotto in inglese come “pompions”, secondo la Storia. Fu solo nel XVII secolo che furono chiamate per la prima volta zucche.
  7. La torta di zucca più grande mai sfornata pesava 1.677,838 kg.
    La torta di zucca è nata nelle colonie, ma non come la conosciamo oggi. I coloni tagliavano le cime delle zucche, toglievano i semi, riempivano le zucche con latte, spezie e miele, quindi le cuocevano nella cenere calda.
  8. Ogni zucca contiene circa 500 semi. I semi impiegano dai 90 ai 120 giorni per crescere, motivo per cui si consiglia di piantarli tra maggio e luglio. I semi di zucca sono ad alto contenuto di ferro, possono essere arrostiti per essere mangiati. Anche i fiori che crescono sulle viti di zucca sono commestibili.
  9. Le zucche sono costituite per il 90% da acqua, il che le rende un alimento ipocalorico. Una tazza di zucca in scatola ha meno di 100 calorie e solo mezzo grammo di grasso. In confronto, la stessa porzione di patata dolce ha il triplo delle calorie.
  10. Morton in Illinois (U.S.A.), si definisce la “capitale mondiale della zucca”. Secondo l’Università dell’Illinois, il 95% delle zucche coltivate negli Stati Uniti vengono raccolte nel suolo dell’Illinois. Morton è presumibilmente produttore dell’80% della produzione mondiale di zucca in scatola.

Si può bollire una zucca in cucina?

Certo che sì, ma segui le nostre ricette per cuocere la zucca e sarai molto più soddisfatto/a dei risultati!

Scopri le nostre ricette con la zucca!

chatta con noi